<%@ Page Language="VB" ResponseEncoding="iso-8859-1" Inherits="AACPage" %> <%@ import Namespace="System.Data" %> <%@ import Namespace="System.Data.Oledb" %> <%@ import Namespace="System.Data.ODBC" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="header" Src="~/header.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="footer" Src="~/footer.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="telaioHeader" Src="~/service/include/telaio_header.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="telaioFooter" Src="~/service/include/telaio_footer.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="autoreFile" Src="~/service/include/autore_file.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="aggiornamenti" Src="~/service/include/aggiornamenti.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="ultimiPost" Src="~/forum/inc_ultimi_post.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="ultimiPost3" Src="~/forum/inc_ultimi_post_nuovo.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="aspect" Src="~/service/include/aspect.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="adsenseGenerator" Src="~/service/include/adsense_generator.ascx" %> <% 'Il controllo per il paging correntemente è registrato qua e là, ma andrebbe 'eliminato da tutte le parti e messo qui '<'%@ Register TagPrefix="aac" TagName="paging" Src="~/service/include/paging.ascx" %'> %> ArcadiA Club - Composition with Yellow, Blue, and Red (Piet Mondrian) <% sez_id = 37 immm = "galart" categoria = 2 #CONST aspect_asp = 0 forum_id_asp = "34" sc_asp = 1 %> <%-- --%>
 
- Composition with Yellow, Blue, and Red (pittura ad olio) -
 
 Analisi critica opera di: Piet Mondrian
IMMAGINE DATI GENERALI


CLICCA PER INGRANDIRE

CLICK PER INGRANDIRE
 
Composition with Yellow, Blue, and Red

Autore: Piet Mondrian
Dati tecnici
: olio su tela, 72.5x69cm
Datazione
: 1921
Ubicazione: esposto nella Tate Gallery a Londra
Curiosità: n/a
 

COMMENTI E RIFLESSIONI

Riflessioni

Composition with Yellow, Blue, and Red è una delle opere in cui Mondrian esprime a pieno l'approfondita ricerca dell'universale, dell'equilibrio tra la quantità e la qualità; il metodo di ricerca, legato ad una concezione puramente astratta, pone come base e strumento di elaborazione la sintesi (in contrapposizione ad esempio a Kandinsky che, per raggiungere traguardi simili, sceglie invece la via dell'interiorità soggettiva e del "molteplice"). Partendo dal significato concreto, Mondrian "toglie" chirurgicamente il superfluo: colorazioni articolate, diagonali, curve, punti fino a ridurre il tutto a rigidissimo schema razionale, immobile e immutabilmente compensato. La purezza di questa pittura coglie l'universale a partire dal soggettivo eliminando quanto esiste di descrittivo e personale; l'idea, attraverso un percorso spirituale, approda all'oggettivo. I colori che persistono sono il risultato di un'equazione ridotta ai minimi termini senza che peṛ ne abbia perso l'autentica essenza iniziale. La sintesi consta quindi di un unico accenno, semplice e complesso allo stesso tempo: un reticolato nero, quadrati dentro quadrati, gabbie, croci e svastiche. A rimanere è la struttura portante dell'idea nel suo presente fattuale, il sostrato indispensabile alla sua sopravvivenza.

 

<% 'ADV_ORGANIZER 1.1 | formato, categoria, base, altezza, unico, disposizione, voto, dove, numero,tipo,refresh,output response.write(organize_adv(0,categoria,120,90,,,8,,1,0,1,)) %> <% 'ADV_ORGANIZER 1.1 | formato, categoria, base, altezza, unico, disposizione, voto, dove, numero,tipo,refresh,output response.write(organize_adv(0,categoria,728,90,,,7,,1,0,1,)) %>
 
<< INDIETRO by aFiGoZ