<%@ Page Language="VB" ResponseEncoding="iso-8859-1" Inherits="AACPage" %> <%@ import Namespace="System.Data" %> <%@ import Namespace="System.Data.Oledb" %> <%@ import Namespace="System.Data.ODBC" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="header" Src="~/header.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="footer" Src="~/footer.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="telaioHeader" Src="~/service/include/telaio_header.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="telaioFooter" Src="~/service/include/telaio_footer.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="autoreFile" Src="~/service/include/autore_file.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="aggiornamenti" Src="~/service/include/aggiornamenti.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="ultimiPost" Src="~/forum/inc_ultimi_post.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="ultimiPost3" Src="~/forum/inc_ultimi_post_nuovo.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="aspect" Src="~/service/include/aspect.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="adsenseGenerator" Src="~/service/include/adsense_generator.ascx" %> <% 'Il controllo per il paging correntemente è registrato qua e là, ma andrebbe 'eliminato da tutte le parti e messo qui '<'%@ Register TagPrefix="aac" TagName="paging" Src="~/service/include/paging.ascx" %'> %> ArcadiA Club - Intervista a un regista di cortometraggi <% sez_id = 45 immm = "cinema_tv" categoria = 18 #CONST aspect_asp = 0 forum_id_asp = "61" sc_asp = 1 %> <%-- --%>
 
- Articolo -
 
Scritto da: Deep Throat | Discuti sul FORUM
ARTICOLO IMMAGINE


Intervista al regista Piergiorgio Seidita
Domande sui cortometraggi

Prima di diventare registi bisogna "farsi le ossa": il problema è che per realizzare un film ci vogliono soldi, molti soldi e non tutti possono permetterselo. Come fare allora? abbandonare il proprio sogno? Assolutamente no. E' vero i film costano molto, ma c'è un'altra via, meno conosciuta ma che può comunque portare al successo: il cortometraggio. Di seguito proponiamo un'intervista fatta ad un regista di corti, Piergiorgio Seidita, in modo tale da farci un'idea generale sul mondo del cortometraggio.

L'intervista a Piergiorgio Seidita

1) Hai sempre avuto questa passione oppure è legata ad un particolare avvenimento?

Ho questa passione, da quando sono nato. Mio nonno era fotografo, e proiettava i film nei cinema quindi, alla fine, penso proprio che non sarei potuto scappare da questa mia passione. Ormai è una componente fondamentale della mia vita.

2) Quanto è difficile realizzare un corto? Ci vogliono attrezzature particolari, costose?

Beh, all'inizio si sottovaluta sempre il lavoro che bisogna mettere in atto per realizzare un corto. Si, è difficile! ci vuole tanta pazienza, tanta determinazione, e tanto tanto studio nell'organizzare tutto nei minimi dettagli. Gli imprevisti ci saranno sempre, ma bisogna superarli. Per quanto riguarda la particolarità delle attrezzature, si quella è molto importante ma non fondamentale. Credo che l'originalità e la bellezza in un corto siano principalmente date dalla storia, e dopo da tutto il resto.

3) Tutti possono realizzare un corto oppure bisogna seguire un particolare corso?

Ridley Scott non ha mai studiato regia, ma è uno dei più grandi registi di Hollywood, è anche riuscito a vincere l'Oscar con "Il gladiatore". Lui sostiene, che nessuno ci può insegnare a fare cinema, ogni persona ha il proprio modo di farlo ed io sono pienamente d'accordo con lui. Studiare non ha mai fatto male a nessuno, quindi ben vengano i corsi di preparazione cinematografica.

4) Che differenza c'è tra un corto e un film (oltre alla lunghezza)?

Ti risponderei nulla. In un corto, c'è lo stesso studio che si applica per un film, la differenza, come hai detto tu, sta nel tempo ma i mezzi, la cura e lo studio, sono uguali in entrambi i casi.

5) E' stato difficile trovare degli attori all'altezza per i tuoi corti?

Un po' si. Devi riuscire a trovare attori che comunque sia, abbiano studiato recitazione, dizione. Ho lavorato anche con ragazzi che non avevano studiato ne' l'uno, ne' l'altro ma che comunque riuscivano a trasmettermi qualcosa. Poi, nel mio staff, è fondamentale avere una grande passione, quella che porta al rispetto per quello che fai, e per le persone con cui lavori.

6) Un bravo attore (o attrice) che cosa deve avere di speciale? Che cosa deve essere capace di fare precisamente?

Deve riuscire ad immedesimarsi nel personaggio che deve interpretare. Deve vivere in maniera profonda le emozioni, le gioie e i dolori, che quel personaggio vive nel film. Se riesce a fare ciò, sarà perfetto/a.

7) Nei concorsi a cui hai partecipato avrai conosciuto diversi aspiranti registi, quali sono le caratteristiche che vi accomunano e le differenze?

Sicuramente ci accomuna la grande passione per il cinema. Ho conosciuto davvero persone che vivevano il cinema in modo viscerale come me, ed è stato stupendo. Le differenze... Beh, ho conosciuto molte persone presuntuose e anche arroganti, due difetti che non sopporto proprio in generale, soprattutto nel mio lavoro.

8) Quanto costa realizzare un corto? Hai mai avuto dei guadagni?

Il costo, è influenzato dai mezzi che si usano per realizzare il progetto. Come minimo si spende sulle 200 euro! Ma ci sono corti che arrivano anche a costare migliaia di euro. Non ho mai avuto particolari guadagni materiali ma tantissimi guadagni morali. I guadagni morali, sono quelli più umili per iniziare, un giorno, quando riuscirò anche a guadagnare attraverso i miei progetti, vi farò sapere...

Brevi cenni biografici

Piergiorgio Seidita nasce a Erice (TP) il 5 Dicembre del 1986.

Sin da piccolo, inizia ad avere una grande passione per il mondo del Cinema. Il nonno fotografo (che molto tempo aveva proiettato film nei cinema) gli trasferisce un interesse più serio per quest'Arte. Nel periodo delle scuole medie inizia a girare alcuni cortometraggi amatoriali insieme ai suoi amici.

Nel Settembre 2005, Piergiorgio, decide di andare a vivere a Firenze, dove fino a Febbraio 2007 sarà uno studente del corso di Laurea DAMS. In seguito, abbandonerà il corso di Laurea, per dedicarsi interamente alla sua passione per la regia cinematografica. Nel frattempo, in questi due anni, gira due cortometraggi: "Speranze nel Buio" e "Hidden". Solo nel Luglio 2007, inizia le riprese del suo primo Cortometraggio scritto integralmente da lui: "Fai quello che sei".

"Fai quello che sei" arriva in Finale al concorso "ilCorto.it", iniziato a Settembre 2007 in concomitanza con la "Festa del Cinema di Roma", e terminato il 17 Dicembre 2007. Intanto, Piergiorgio lavora per far diventare questa sua Passione una Professione a tutti gli effetti. I suoi motti sono: "Non farti cambiare dal Mondo... Un Sogno non è soltanto un Sogno." - "Devi tentare, perchè se non hai tentato, non hai mai vissuto".

Cortometraggi

SPERANZE NEL BUIO (2006) Con: Emma Marino, Daniele Caruso, Silvia Genco, Angela Ernandez Regia: Piergiorgio Seidita Montaggio: Piergiorgio Seidita Fotografia: Piergiorgio Seidita Soggetto & Sceneggiatura: Antonino Regnoli.

HIDDEN (2007) Con: Emma Marino, Angela Ernandez Regia: Piergiorgio Seidita Montaggio: Piergiorgio Seidita Fotografia: Piergiorgio Seidita Soggetto & Sceneggiatura: Emma Marino, Piergiorgio Seidita.

FAI QUELLO CHE SEI (2007) Con: Matteo Cichero, Francesca Azzera, Gabriele Giani Regia: Piergiorgio Seidita Montaggio: Piergiorgio Seidita Fotografia: Piergiorgio Seidita Musiche: Alessio Sandrini Soggetto & Sceneggiatura: Piergiorgio Seidita.

Video arte

OGGI NO! (2007) Con: Piergiorgio Seidita Regia: Piergiorgio Seidita Montaggio: Piergiorgio Seidita Fotografia: Piergiorgio Seidita.

PARLO CON TE (2007) Con: Lorena Asta Regia: Piergiorgio Seidita Montaggio: Piergiorgio Seidita Fotografia: Piergiorgio Seidita.

PASSIONI STONATE (2008) Con: Francesca Azzena, Gabriele Giani Regia: Piergiorgio Seidita Montaggio: Piergiorgio Seidita Fotografia: Piergiorgio Seidita.

 


Immagine dell'articolo

<% 'ADV_ORGANIZER 1.0 | formato, categoria, base, altezza, unico, disposizione, voto, dove, numero,tipo,refresh,output response.write(organize_adv(0,categoria,300,300,,,8,,1,0,1,)) %>
 
<< INDIETRO