<%@ Page Language="VB" ResponseEncoding="iso-8859-1" Inherits="AACPage" %> <%@ import Namespace="System.Data" %> <%@ import Namespace="System.Data.Oledb" %> <%@ import Namespace="System.Data.ODBC" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="header" Src="~/header.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="footer" Src="~/footer.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="telaioHeader" Src="~/service/include/telaio_header.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="telaioFooter" Src="~/service/include/telaio_footer.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="autoreFile" Src="~/service/include/autore_file.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="aggiornamenti" Src="~/service/include/aggiornamenti.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="ultimiPost" Src="~/forum/inc_ultimi_post.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="ultimiPost3" Src="~/forum/inc_ultimi_post_nuovo.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="aspect" Src="~/service/include/aspect.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="adsenseGenerator" Src="~/service/include/adsense_generator.ascx" %> <% 'Il controllo per il paging correntemente è registrato qua e là, ma andrebbe 'eliminato da tutte le parti e messo qui '<'%@ Register TagPrefix="aac" TagName="paging" Src="~/service/include/paging.ascx" %'> %> ArcadiA Club - Il contatto con l'utente <% sez_id = 41 immm = "webmaster" categoria = 1 #CONST aspect_asp = 0 forum_id_asp = "16" sc_asp = 1 %> <%-- --%>
 
- Il contatto con l'utente -
 
TUTORIAL
 Quali i vantaggi di una concreta interazione con il visitatore

Collaborazione

  <% 'ADV_ORGANIZER 1.0 | formato, categoria, base, altezza, unico, disposizione, voto, dove, numero,tipo,refresh,output response.write(organize_adv(0,categoria,120,600,,,7,,1,0,1,)) %>

COMUNICAZIONI BILATERALE
Come è ormai risaputo, una delle più notevoli possibilità che il web offre è quella di poter interagire  in modo diretto con i fruitori dei propri contenuti/prodotti/servizi. Anche se a volte il giudizio/contributo a riguardo del proprio operato può spaventare è di vitale importanza, per potersi migliorare e correggere, esserne a conoscenza.

Un feedback, un commento, un consiglio, una valutazione o altro possono ampliare spropositatamente le nostre potenzialità in termini di resa del lavoro che svolgiamo. Un sito che concretamente offre al visitatore la possibilità di collaborare si mostra fin da subito con una veste positiva: fatta di affidabilità e correttezza.

Un sito chiuso in se stesso presenta quell'arroganza ormai atavica di chi non vuole scendere a patti; se questo può avere pessimi risultati su siti non commerciali immaginiamo quali potrebbe avere su siti sviluppati a scopo di lucro.

METODOLOGIE DI COMUNICAZIONE CON L'UTENTE
Riportiamo ora una lista di possibili e diffuse tipologie di interazioni con l'utente in ordine di efficacia (dal migliore al peggiore):

  • Numero verde o contatto online in tempo reale (via chat, instant messaging, ecc.) con esperto.

  • Numero verde o contatto online in tempo reale (via chat, instant messaging, ecc.) con esperto.

  • Spazi per commenti, votazioni o sondaggi a pubblicazione immediata.

  • Contatto telefonico su rete fissa o mobile a pagamento.

  • Contatto e-mail generico a risposta oltre le 24h.

  • Spazi per commenti, votazioni o sondaggi a risultato sottoposti a validazione.

  • Nessuna possibilità di comunicazione a scopo informativo.

  • Aree con commenti fasulli (assolutamente sconsigliato).

Banale dirlo, più possibilità (senza sacrificare l'usabilità) si mettono a disposizione, meglio è. Altrettanto ovvia considerazione è: non si deve mentire sulla qualità, la qualità deve esserci (o almeno deve essere espresso chiaramente che a quelle determinate condizioni ciò che si propone ha comunque valore).

ABBATTERE LE DIFFERENZE
Più il visitatore avverte che ci stiamo onestamente mettendo in gioco e collaborando con lui al fine di fargli raggiungere i suoi scopi più questo si dimostrerà propenso a tornare, diffondere e, in caso di attività commerciali, di comprare il quid proposto.

La chiave di tutto è insomma rappresentata da quella che sta diventando la direzione del marketing mondiale: offrire ciò che secondo le esigenze dell'utente finale si costituisce di comune accordo come ottimale; non deve esistere più quel gradino di altezzoso squilibrio tra offerta e domanda, produttore e consumatore. Con questo non si intende dire di accettare qualsiasi "spazzatura" sui propri spazi ma più verosimilmente di fare un passo in più verso chi obiettivamente deve darci fiducia, mettere in compartecipazione una parte di controllo in vista di una costruttiva ottimizzazione.

 
<< INDIETRO