<%@ Page Language="VB" ResponseEncoding="iso-8859-1" Inherits="AACPage" %> <%@ import Namespace="System.Data" %> <%@ import Namespace="System.Data.Oledb" %> <%@ import Namespace="System.Data.ODBC" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="header" Src="~/header.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="footer" Src="~/footer.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="telaioHeader" Src="~/service/include/telaio_header.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="telaioFooter" Src="~/service/include/telaio_footer.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="autoreFile" Src="~/service/include/autore_file.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="aggiornamenti" Src="~/service/include/aggiornamenti.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="ultimiPost" Src="~/forum/inc_ultimi_post.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="ultimiPost3" Src="~/forum/inc_ultimi_post_nuovo.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="aspect" Src="~/service/include/aspect.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="adsenseGenerator" Src="~/service/include/adsense_generator.ascx" %> <% 'Il controllo per il paging correntemente è registrato qua e là, ma andrebbe 'eliminato da tutte le parti e messo qui '<'%@ Register TagPrefix="aac" TagName="paging" Src="~/service/include/paging.ascx" %'> %> ArcadiA Club - Scegliere i giusti spazi pubblicitari su internet <% sez_id = 41 immm = "webmaster" categoria = 1 #CONST aspect_asp = 0 forum_id_asp = "16" sc_asp = 1 %> <%-- --%>
 
- Scegliere i giusti spazi pubblicitari su internet -
 
TUTORIAL
 Come e dove effettuare una campagna pubblicitaria efficace

Quale spazio pubblicitario scegliere?

  <% 'ADV_ORGANIZER 1.0 | formato, categoria, base, altezza, unico, disposizione, voto, dove, numero,tipo,refresh,output response.write(organize_adv(0,categoria,120,600,,,7,,1,0,1,)) %>

INTRODUZIONE
Il punto di partenza è: una campagna pubblicitaria è la condizione base indispensabile all'avvio/espansione di una qualunque attività (dall'offerta di servizi alla vendita di prodotti) che voglia dare veri frutti. In questa trattazione ci poniamo l'obiettivo di "demolire" l'idea di pubblicità come perdita fine a se stessa; diffondere informazioni sulla propria attività è difatti un metodo provato e infallibile per raggiungere nuovi bacini di utenza favorevolmente convertibili in clienti. Il fallimento di una campagna può difatti essere determinato unicamente da tre fattori:

  • Scarse scelte di comunicazione.
  • Desiderio di limitare l'investimento.
  • Errata gestione del target.

Gli elementi appena evidenziati trovano le loro basi nell'insicurezza verso un mercato sempre più globale e orientato verso la comunicazione. Pian piano il panorama delle aziende nazionali ed internazionalic si sta tuttavia muovendo nella direzione corretta. Vediamo ora nel dettaglio i tre "peccati" delle pubblicità non studiate con cognizione di causa.

LE SCELTE DI COMUNICAZIONE
Per scelte legate alla comunicazione si intendono tutti quegli accorgimenti legati all'immagine, al messaggio e alla sua efficacia che chi non ha avuto modo di addentrarsi nello sterminato campo della pubblicità non può applicare vanificando questa volta sì il capitale in toto. I campi che rientrano nell'ambito di quella che potremmo chiamare "psicologia collettiva odierna" (perchè in continua evoluzione) possono essere così riassunti:

  • Conoscenza delle reazioni ai messaggi legati al prodotto/servizio.
  • Conoscenza dei variabili significati di colori e forme nella società attuale.
  • Conoscenze tempistico-logistiche ottimali per una campagna (quando, dove e come).

Come è ovvio non tutti possono tenere conto di questi fondamentali punti e quindi, onde evitare sprechi di risorse, la soluzione è quella di affidarsi a seri professionisti che offrano il giusto rapporto qualità/prezzo. Fare delle prove di media durata in genere non richiede poi particolari oneri economici.

CONCESSIONARIE O SITI SINGOLI?
La scelta dello spazio pubblicitario è un fattore determinante per la buona riuscita di un'esposizione; a proposito di questo argomento occorre però fare una doverosa distinzione, esistono difatti due tipi di rivenditori di spazi standard:

  • Le grandi concessionarie (motori compresi).
  • I piccoli gruppi di siti e/o siti singoli.

Contrariamente a quanto ci si potrebbe aspettare, gli spazi migliori si possono trovare quasi esclusivamente nei siti singoli; le motivazioni ad un occhio esperto risultano immediatamente evidenti, approfondiamole:

  • Concessionarie - Per un sito web dare gli spazi ad una concessionaria vuol dire guadagno basso ma semplice, un'opzione di ripiego; per noi vuol dire costi più alti (dato l'intermediario) e spesso non sapere nemmeno dove davvero l'annuncio compare (con conseguenti rischi di frode).
     
  • Siti singoli (o quasi) - Per un sito vendere direttamente i suoi spazi vuol dire guadagno alto ma impegnativo, un'opzione che possono permettersi solo portali davvero prestanti; per noi vuol dire costi più bassi (data l'assenza dell'intermediario) e sapere dove e come l'annuncio compare (il problema è trovare i siti di nostro interesse singolarmente).

Riassumendo, i siti che "osano" vendere direttamente i propri spazi non  possono che essere davvero prestanti, molto visitati e di qualità, pena il loro inevitabile tracollo (è importante ai fini di un trasparente rapporto chiedere se il sito in questione è online da almeno 3 o 4 anni). L'unico difetto è la possibile assenza di standard (formati banner, tempi, costi, ecc.).

CHI MENO SPENDE...
Banale dire che chi spera con ad esempio con un invio in una newsletter o con un banner esposto per una settimana di ricavare grandi profitti continuerà inevitabilmente a collezionare insuccessi su insuccessi. Per vedere i risultati di una campagna occorre almeno puntare al semestre se non all'anno (con beneficio di variazione a seconda del prodotto/servizio/evento). L'ideale è trovare un buon partner che pratichi servizi ad un costo ridotto (proporzionale al risultato) per poi prolungare l'esposizione il più possibile e ad intervalli regolari negli anni (es. tutte le estati).

SCEGLIERE IL TARGET "AD OCCHI APERTI"
Per vendere un prodotto èimportante , come tutti sanno, selezionare con cura i propri obiettivi, chi ovvero deve effettivamente fruire della proposta promozionale ma su questo non è necessario protrarre la discussione più a lungo. Una cosa che invece è interessante dire è che va bene optare per spazi dotati di target ma stando però attenti a non lasciarci ossessionare da questo fattore a tal punto da dimenticare che "le lucciole non sono lanterne"; con questo si intende dire che: volendo sponsorizzare ad esempio matite non è più conveniente un sito che parla di matite e ha 100 accessi al giorno rispetto ad uno che, a parità di prezzo, ne raggiunge il quarduplo ma parla di scuole elementari. I bacini di utenza sono sì da tenere presente ma sempre in rapporto a quante visite riceve uno spazio.

Per chiedere un preventivo agli esperti dell'AAC Network per la realizzazione di una campagna pubblicitaria a target scrivere a: marketing@arcadiaclub.com.

 
<< INDIETRO