<%@ Page Language="VB" ResponseEncoding="iso-8859-1" Inherits="AACPage" %> <%@ import Namespace="System.Data" %> <%@ import Namespace="System.Data.Oledb" %> <%@ import Namespace="System.Data.ODBC" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="header" Src="~/header.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="footer" Src="~/footer.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="telaioHeader" Src="~/service/include/telaio_header.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="telaioFooter" Src="~/service/include/telaio_footer.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="autoreFile" Src="~/service/include/autore_file.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="aggiornamenti" Src="~/service/include/aggiornamenti.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="ultimiPost" Src="~/forum/inc_ultimi_post.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="ultimiPost3" Src="~/forum/inc_ultimi_post_nuovo.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="aspect" Src="~/service/include/aspect.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="adsenseGenerator" Src="~/service/include/adsense_generator.ascx" %> <% 'Il controllo per il paging correntemente Ŕ registrato qua e lÓ, ma andrebbe 'eliminato da tutte le parti e messo qui '<'%@ Register TagPrefix="aac" TagName="paging" Src="~/service/include/paging.ascx" %'> %> Disegnare l'occhio: iride e pupilla | ARCADIACLUB.COM <% sez_id = 21 immm = "manga" categoria = 7 #CONST aspect_asp = 0 forum_id_asp = "34" sc_asp = 1 %> <%-- --%> ´╗┐
Imparare a disegnare manga
 
´╗┐
<% IF NOT PaginaAAC.NOTITA THEN %> Ingrandisci testo | Stampa testo | Invia ad un amico | Inserisci commento <%End If%>


Articoli Disegnare la pupilla l'iride dell'occhio


<% 'ADV_ORGANIZER 1.0 | formato, categoria, base, altezza, unico, disposizione, voto, dove, numero,tipo,refresh,output response.write(organize_adv(0,categoria,336,280,,,10,,1,1,1,)) %>

Uno sguardo intenso

Una delle pi¨ evidenti peculiaritÓ che distingue lo stile di disegno manga Ŕ quella degli occhi enormi, luminosi, espressivi: in questo tutorial andremo a sottolineare che cosa accade variando posizione e dimensione di iride e pupilla con particolare attenzione a come questo altera il personaggio in termini di espressivitÓ momentanea e/o addirittura di cambiamento di carattere/personalitÓ...

Tutorial sul disegno manga


Disegnare la pupilla l'iride dell'occhio - Figura 1

<% 'ADV_ORGANIZER 1.0 | formato, categoria, base, altezza, unico, disposizione, voto, dove, numero,tipo,refresh,output response.write(organize_adv(0,categoria,120,240,215,,9,,1,1,1,)) %>

FIGURA 1

 Immagini di esempio

1) per prima cosa osserviamo le tre figure a lato e cerchiamo di coglierne le "sottili" differenze, impariamo a distinguere l'iride dalla pupilla (in termini di disegno in stile manga):

  • la pupilla Ŕ la parte centrale nera che si dilata e si restringe (in base a luce, ombra, situazione, ecc.);
  • l'iride Ŕ l'area rifrangente che sta immediatamente intorno alla pupilla (prima dell'area bianca);

2) analizziamo ora gli occhi proposti in figura 1 (senza lasciarci influenzare da sopracciglia, taglio, ecc.) e traiamo delle conclusioni:

  • in fig.1A abbiamo iride e occhi che nello stile manga appaiono normali (atteggiamento regolare);
  • in fig.1B abbiamo pupille ristrette che possono significare 2 cose: forte luce o grande attenzione;
  • in fig.1C pupille dilatate, segno di scarsa illuminazione, stupiditÓ, dolcezza, assopimento, relax (ecc.);
  • in fig.1D pupille e iride rimpicciolite in proporzione e vediamo che il personaggio non Ŕ pi¨ lo stesso;
  • in fig.1E pupille e iride ingrandite e ci accorgiamo ancora che il personaggio non Ŕ pi¨ lo stesso;


Disegnare la pupilla l'iride dell'occhio - Figura 2

FIGURA 2

 Immagini di esempio

3) molte volte soggetti poco espressivi trovano la loro mancanza in una scarsa cura della simmetrica di iride e pupilla; a tale scopo non dimentichiamo mai che (fig.2):

  • salvo strabismo o costrutti particolari le 2 iridi si muovono tra loro simmetricamente;
  • salvo strabismo o costrutti particolari le 2 pupille si muovono tra loro simmetricamente;
  • se il soggetto guarda lo spettatore la pupilla Ŕ appoggiata alla palpebra superiore (fig.1A);
  • se il soggetto guarda lo spettatore l'iride deve essere visibile per soli 3/4 (fig.1A);
  • se il soggetto guarda verso l'alto o il basso metÓ iride scompare sotto la pelle (fig.2F e G);
  • se il soggetto guarda verso il basso la pupilla Ŕ in parte nascosta nella parte inferiore (fig.2F);
  • se il soggetto guarda verso l'alto la pupilla Ŕ in molto nascosta nella parte superiore (fig.2G);
  • se guarda a destra/sinistra l'iride non scompare ma si appoggia al lato in direzione (fig.2H);
  • se guarda a destra/sinistra la pupilla non Ŕ al centro dell'iride ma si muove in direzione (fig.2H);
  • soprattutto nei primi piani se la pupilla Ŕ asimmetrica il risultato Ŕ molto scarso (fig.2I);
  • due iridi disegnate asimmetricamente danno un grave squilibrio alla composizione (fig.2L);
  • da lontano la differenza iride-pupilla si perde: per far capire la direzione dello sguardo rimpiccolire l'iride;
  • di solito l'iride Ŕ visibile interamente e separata dai bordi solo quando gli occhi sono spalancati;


Disegnare la pupilla l'iride dell'occhio - Figura 3

FIGURA 3

 Immagini di esempio

4) in conclusione (fig.3) ecco alcune riflessioni interessanti (alcune delle quali vengono stravolte, pur motivatamente, da alcuni professionisti):

  • rimpicciolire l'iride accentua le espressioni del soggetto ma allo stresso tempo lo rende meno fascinoso;
  • ridurre iride e pupilla ad un cerchietto Ŕ un costrutto astratto che rende bene lo stupore (fig.3M);
  • ingrandire l'iride dÓ pi¨ fascino al soggetto ma rendere pi¨ ardua la resa della sua espressivitÓ (fig.1E);
  • pi¨ l'iride Ŕ minuta pi¨ si deve fare attenzione alla simmetria e tridimensionalitÓ dei 2 occhi (fig.3M);
  • in genere hanno iridi piccole i personaggi secondari, iridi medie i pi¨ importanti e grandi quelli femminili;
  • il campo visivo non Ŕ dato dall'iride ma dalla pupilla, senza questa il soggetto non pu˛ vedere nulla;
  • a iridi piccole corrispondono spesso personaggi pi¨ infidi o mediocri, a iridi grandi pi¨ dolci e importanti;
  • occhi senza pupille danno fascino ma tolgono carattere complicano la resa dello stato d'animo (fig.3N);
  • l'occhio Ŕ una specie di sfera, muoviamolo in modo tale che la sua tridimensionalitÓ venga esaltata;
  • per trasmettere "sfiducia" Ŕ possibile impostare una dimensione differente dell'iride nei 2 occhi (fig.3P);
  • occhi senza pupilla o iride diventano molto aggressivi ma diventa difficile renderne lo stato d'animo;
  • pupilla e iride (fig.3Q) non sono per forza rotonde, possono essere ovali, quadrate, esagonali (ecc.).

<% dim autore_file as string = "aFiGoZ" %> ´╗┐<% author.Autore = autore_file %>

 
´╗┐