<%@ Page Language="VB" ResponseEncoding="iso-8859-1" Inherits="AACPage" %> <%@ import Namespace="System.Data" %> <%@ import Namespace="System.Data.Oledb" %> <%@ import Namespace="System.Data.ODBC" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="header" Src="~/header.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="footer" Src="~/footer.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="telaioHeader" Src="~/service/include/telaio_header.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="telaioFooter" Src="~/service/include/telaio_footer.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="autoreFile" Src="~/service/include/autore_file.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="aggiornamenti" Src="~/service/include/aggiornamenti.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="ultimiPost" Src="~/forum/inc_ultimi_post.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="ultimiPost3" Src="~/forum/inc_ultimi_post_nuovo.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="aspect" Src="~/service/include/aspect.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="adsenseGenerator" Src="~/service/include/adsense_generator.ascx" %> <% 'Il controllo per il paging correntemente Ŕ registrato qua e lÓ, ma andrebbe 'eliminato da tutte le parti e messo qui '<'%@ Register TagPrefix="aac" TagName="paging" Src="~/service/include/paging.ascx" %'> %> Disegnare vestiti | ARCADIACLUB.COM <% sez_id = 21 immm = "manga" categoria = 7 #CONST aspect_asp = 0 forum_id_asp = "34" sc_asp = 1 %> <%-- --%> ´╗┐
Imparare a disegnare manga
 
´╗┐
<% IF NOT PaginaAAC.NOTITA THEN %> Ingrandisci testo | Stampa testo | Invia ad un amico | Inserisci commento <%End If%>


Articoli Disegnare i vestiti


<% 'ADV_ORGANIZER 1.0 | formato, categoria, base, altezza, unico, disposizione, voto, dove, numero,tipo,refresh,output response.write(organize_adv(0,categoria,336,280,,,10,,1,1,1,)) %>

Abiti realistici

Non di rado disegnatori alle prime armi tendono a impostare vestiti cosý semplici da risultare innaturali o addirittura irreali (magliette tanto attillate da sembrare pelle, gonne squadrate, ecc.): ottenere design di qualitÓ in realtÓ non Ŕ affatto difficile. In questo tutorial vedremo come disegnare abiti realistici...

Tutorial sul disegno manga


Disegnare i vestiti - Figura 1

<% 'ADV_ORGANIZER 1.0 | formato, categoria, base, altezza, unico, disposizione, voto, dove, numero,tipo,refresh,output response.write(organize_adv(0,categoria,120,240,215,,9,,1,1,1,)) %>

FIGURA 1

 Immagini di esempio

1) quando si sceglie di disegnare abiti semplici spesso lo si fa perchŔ si teme di incappare in difficoltÓ insormontabili puntando a composizioni pi¨ articolate: niente di pi¨ sbagliato, la severitÓ di un osservatore verso gli abiti non Ŕ paragonabile a quella che potrebbe essere rivolta ad esempio verso un volto o un apparato muscolare;

2) detto questo Ŕ chiaro che comunque devono essere rispettate una serie di "regole basilari"; vediamole rapidamente:

  • mantenere una buona tridimensionalitÓ nelle finiture (es. no a maniche o colletti bidimensionali);
  • non omettere pieghe, risvolti e deformazioni (in prossimitÓ di gomiti, ginocchia, articolazioni varie, ecc.);
  • l'abito deve trasmettere l'idea dell'effettiva presenza di un corpo umano sotto alla stoffa;
  • dare realismo con forti passaggi da luci a ombre e inserire trame (tramite retini, texture, ecc.);
  • il tessuto deve subire le alterazioni di forma e posa dovute alla gravitÓ e al movimento;
  • usare i colori con decisione (soprattutto i pi¨ assurdi) ma sempre tenendo presente gli equilibri;
  • mai tralasciare (se presenti) componenti come maniche, colletti, cuciture, tasche, bottoni, cerniere, ecc.;
  • l'abito deve avere estetica, equilibrio nelle sue parti e soprattutto deve essere indossabile;
  • mai disegnare abiti che non si conoscono (es. un reggiseno o un kimono senza averli prima studiati);


Disegnare i vestiti - Figura 2

FIGURA 2

 Immagini di esempio

3) un ottimo "allenamento" pu˛ essere quello di riferirsi a modelli reali, fotografie su giornali di moda, libri (ecc.); l'importante Ŕ in questo caso evitare di copiare altri disegni (anche di professionisti) se non in termini di ispirazione;

4) perchŔ poi il lavoro raggiunga un'elevata qualitÓ Ŕ utile evitare banalitÓ e luoghi comuni: anche in una storia ambientata in un presente realistico Ŕ consigliabile dare almeno un po' di carattere al design del vestito (soprattutto per quanto concerne i personaggi pi¨ rilevanti, vedi fig.2);

5) concludiamo proponendo qualche idea su dettagli per esempi di look caratteristici (ovviamente si potrebbe procedere all'infinito):

  • borchie, parti metalliche, strappi, sporco, fasce, catene, cuciture aggiuntive, guanti per abiti di guerrieri;
  • fiocchi, risvolti, pieghe, parti di pelo, firme/simboli, diversi effetti di trama/luciditÓ per abiti da ragazza;
  • cordicelle, luccichii, pietre preziose, parti gonfie, mantelli, lunghe stoffe, cappucci per personaggi fantasy;
  • scollature, trasparenze, parti a "rete", luciditÓ, spaccature, lacci, parti strette per un soggetto sexy.

<% dim autore_file as string = "aFiGoZ" %> ´╗┐<% author.Autore = autore_file %>

 
´╗┐